BIRRE LAMBIC : Recensioni, Prezzi e offerte!

Come già visto in precedenza, le birre “Lambic” sono di provenienza tipicamento Belga, questo stile di birra è infatti una vera e propria specialità della Regione del Payottenland, situata a Sud-Ovest della Capitale Bruxelles. E’ una tipologia di birra nettamente diversa da quelli visti fino ad ora e per quanto motivo viene considerata una bevanda a sè rispetto a tutte le altre birre che possiamo trovare sul mercato. Le birre Lambic sono tradizionalmente caratterizzate dalla loro ricchezza aromatica, intensità di gusto e dalla pronunciata acidità.

La birra Lambic segue un processo di birrificazione denominato “a fermentazione spontanea”, ovvero senza aggiunta di lieviti selezionati ma con impiego di particolari lieviti e batteri selvatici che proliferano nell’aria e nell’ambiente circostante (tipo il Brettanomyces bruxellensis già visto in precedenza al capitolo “I vari tipi di birre“). Questi batteri sono presenti all’interno delle strutture del birrificio, ecco perchè la loro inoculazione nel processo di produzione avviene lasciando raffreddare molto lentamente il mosto bollente in appositi vasconi di grandi dimensioni e ridotte profondità, questo al fine di massimizzare le superifici di birra esposte all’aria e quindi ai batteri selvatici presenti. Durante il successivo processo di maturazione, che avviene in apposite botti, intervengono altri agenti batterici e lieviti selvatici presenti direttamente nel legno.

Il tipico stile Lambic presenta un carattere “sgasato” e  non frizzante anche se in commercio è raro trovare birre Lambic con questa caratteristica; solitamente vengono prodotte facendo rifermentare stili Lambic di più annate in modo da creare birre di carattere più vivo e spumeggiante (tipo le Lambic “Gueuze“). Altra variante delle birre Lambic è qualla prodotta facendo rifermentare il mosto insieme ad amarene o lamponi, dando rispettivamente origine alle “Kriek” ed alle “Framboise“. Esistono poi altri metodi di produzione Lambic, meno diffusi di quelli appena visti, ma molto interessanti, che prevedono l’impiego di altri frutti tipo fragole, pesche, ribes nero, per i quali vale sicuramente la pena assaporare la particolare tipologia di birra prodotta.